Blog

vetrocamera

VETROCAMERA … NON UN DOPPIO VETRO QUALUNQUE

Di fondamentale importanza, nella scelta degli infissi , è il VETROCAMERA che essi montano .

Tutti i vantaggi di scegliere un vetro certificato.

VETRO-SELETTIVO

I vetrocamera di ultima generazione vengono definiti basso emissivi,

perché realizzati utilizzando particolari vetri trattati,

con alte proprietà di isolamento termico ,

senza dover rinunciare alla luce del sole.

Del resto la finestra è costituita per il 70-80% dalla  vetrata;

il vetro infatti riveste un ruolo determinante nell’isolamento acustico e termico.

Di solito, i doppi vetri sono composti da due lastre di vetro separate da un’intercapedine

in cui viene inserito un gas (di norma l’Argon) per abbattere ulteriormente la dispersione termica.

La trasmittanza termica ; questo valore indica in modo preciso l’isolamento offerto dalla vetrata.

Più basso è il valore di tale coefficiente, migliore è l’isolamento ,

la capacità del vetrocamera di trattenere il calore all’interno del locale riscaldato.

Sulla base di questi criteri viene determinata la conformità alla normativa in materia di efficienza energetica,

che consente l’accesso alla detrazione fiscale del 65%.

Le vetrate che compongono il vetrocamera possono essere due lastre singole (una delle quali, tipicamente, è di 4 o 6 mm di spessore)

oppure un vetro stratificato, cioè ottenuto mediante la giuntura di due lastre l’una sull’altra (queste, solitamente, di 3 o 4 mm di spessore ciascuna).

E’ diventato obbligatorio che almeno una delle due lastre che compongono il vetrocamera sia realizzata con vetro stratificato.

Il cosiddetto controllo solare o “4 stagioni” , offre qualità e confort abitativo ,poiché dotato di un particolare rivestimento ( invisibile )

che permette di svolgere una doppia funzione : isolare d’inverno e non surriscaldare in estate.

I vetrocamera sono anche fondamentali per il comfort acustico:

il minimo normalmente è di 36/37 decibel di «abbattimento acustico» .

No Comments

Post a Comment