Blog

scale

SCALE… TRA STRUTTURA E DESIGN

Una variante che arreda grazie alle idee di design

Per collegare piani diversi della casa,  si possono scegliere scale di ogni tipologia

e realizzate nel materiale e nelle finiture che più si addicono all’arredamento.

 

Le tipologie di scale si adattano allo spazio disponibile ma non solo,

Che sia chiocciola, retrattili, a sbalzo,o autoportanti,

sono in grado di creare una continuità con lo stile  stile  l’intero progetto.

Ed ecco che la struttura può essere in metallo o in legno, prefabbricata o realizzata su misura,

e anche la finitura fa la sua parte: resina, parquet, laminato, materiali di sintesi o altre varianti materiche

possono essere posate sulla struttura in modo da coprirne gli elementi portanti per trasformare la scala da elemento funzionale a protagonista dello spazio.

Dal punto di vista normativo, per quanto la progettazione di scale residenziali , ci sono alcune direttive d’obbligo,

fra cui la UNI 10804 Tabella 1/2/3 che fornisce riferimenti su come progettare una scala,

sia nel caso in cui sia realizzata artigianalmente, sia nelle versioni modulari e prefabbricate.

Come quelli riportati qui sotto :

  • le scale devono presentare un andamento regolare e omogeneo per tutto il loro sviluppo.

dove non risulti possibile è necessario mediare ogni variazione per mezzo di ripiani .

  • Per ogni rampa di scale i gradini devono avere la stessa alzata e pedata.

Le rampe devono contenere possibilmente lo stesso numero di gradini.

  • Le porte con apertura verso la scala devono avere uno spazio antistante di adeguata profondità.
  •  I gradini delle scale devono avere una pedata antisdrucciolevole,

a pianta preferibilmente rettangolare e con un profilo preferibilmente continuo a spigoli arrotondati.

  • Le scale devono essere dotate di parapetto atto a costituire difesa verso il vuoto e di corrimano.

Secondo le regole progettuali, sviluppate per fare in modo che l’uso della scala risulti confortevole,

la somma fra due alzate e una pedata deve essere di 63 centimetri, variabili in funzione della proporzione geometrica.

Nel caso di una rampa rettilinea, inoltre, la scala non deve avere meno di 3 gradini e non più di 15, senza pianerottolo di sosta,

per non indurre una sensazione di vuoto nell’utente.

Di fondamentale importanza il corrimano, che deve avere un’altezza fra i 90 e i 100 cm, per questioni di sicurezza.

Passiamo ora alla parte di abbellimento ,

Il corrimano può essere realizzato in diversi materiali,

questi devono essere di facile impugnatura e realizzati con materiale resistente e non tagliente.

Tra i più utilizzata troviamo il legno e l’acciaio, spesso impreziositi da strisce di LED che ne evidenziano il percorso.

Molto diffuso è anche il sistema a balaustra ,

completamente realizzata in vetro ed assemblate grazie ad inserti  in acciaio

o del tutto ” Invisibili” per mezzo di un sistema di fissaggio che ne esalta la bellezza.

 

 

No Comments

Post a Comment