Porte scorrevoli

Ottima soluzione salva spazio, le porte scorrevoli giocano spesso anche un preciso ruolo estetico in fatto di interior design. Più di ogni altra porta le porte scorrevoli hanno la capacità di unire gli ambienti, creando continuità visiva e lasciando passare l’aria e la luce.
Se stai cercando una soluzione che ti permetta di risparmiare metratura in un piccolo appartamento o in un monolocale, la porta scorrevole è probabilmente la soluzione migliore. Ma questo vale anche se ti limiti ad apprezzarne il design o la filosofia: vivere la tua casa senza limiti.
Perché scegliere una porta scorrevole
Perché, dentro casa, vuoi sentirti leggero: una porta scorrevole riduci gli ingombri e alleggerisce lo spazio.
Perché vuoi separare ma non chiudere: le porte scorrevoli, meglio se in vetro satinato o serigrafato, consentono la contaminazione tra gli ambienti.
Perché non sai scegliere se ti piace la cucina a vista o nascosta: la porta scorrevole risolve l’enigma con creatività.
Quali tipi di porte scorrevoli sono disponibili?
La porta scorrevole può essere esterno muro e, in questo caso, è priva di telaio e scorre su un binario fissato a parete, oppure esterno muro ma dotata di mantovana, cioè di un vano realizzato negli stessi materiali e il cui scopo è nascondere i binari. In alternativa le porte scorrevoli possono essere installate internamente al muro (porte a scomparsa), con un contro telaio nascosto nella parete in grado di far scomparire la porta.
Le porte a scomparsa possono essere ad anta singola o doppia, queste ultime di grande effetto soprattutto nei living, se hai la necessità di separare il salotto dalla zona pranzo, per esempio.