Porte blindate

La casa è il nostro mondo più intimo, lo spazio per gli affetti e la vita privata che nessuno deve violare. Ecco perché dietro una porta blindata ci sentiamo più sicuri: installare una porta blindata nel nostro appartamento garantisce una solida protezione anti effrazione e custodisce i nostri tesori più preziosi, fatti di oggetti e di persone.
Quali sono i vantaggi di una porta blindata?
La sicurezza: le porte blindate offrono una resistenza passiva alle intromissioni ben più efficiente di qualunque altra porta.
L’isolamento acustico e termico: alcune porte blindate rispondono anche ad un’esigenza di insonorizzazione dell’ambiente domestico e sono dotate di caratteristiche di conservazione del calore in inverno e dell’aria fresca in estate.
L’estetica: in molti casi le porte blindate sono veri oggetti d’arredamento, in grado di uniformarsi allo stile, ai colori e alle rifiniture del nostro appartamento. La possibilità di personalizzazione nel rivestimento e nella maniglieria è alta e questo certamente asseconda i gusti di chi, in famiglia, non lascerebbe al caso nemmeno un dettaglio apparentemente insignificante.

Perché una porta blindata è più sicura?
Le porte blindate sono progettate per rappresentare un potente deterrente per i malintenzionati, da un punto di vista psicologico ma soprattutto materiale. La forzatura bruta di una porta richiede tempo e produce rumore e ciò che differenzia le porte blindate da qualunque altro tipo di porta è l’attitudine a maggiorare entrambi e comportare un aggravio nel lavoro dello scassinatore, con sensibile aumento della probabilità di essere scoperto ed interrotto. Il solo uso della forza muscolare, inoltre, può forse bastare per aprire una porta ordinaria ma non è sufficiente ad abbattere una blindata.


Di quanta sicurezza hai davvero bisogno?
Le porte blindate si classificano a seconda delle loro proprietà anti effrazione e il loro livello di sicurezza è determinato sulla base di simulazioni di scasso ed attacco. Prima di scegliere una porta blindata devi chiederti, quindi, di quanta sicurezza hai bisogno. Valuta il tuo contesto abitativo, la facilità di accesso, l’illuminazione presente, la frequenza di passaggio e anche le statistiche in merito alle effrazioni nella tua zona. Maggiore è la classe di resistenza della porta blindata (da RC1 a RC6) e maggiore sarà il rumore e il tempo che il ladro dovrà impiegare per scassinarla.
Le porte blindate RC1 offrono una resistenza agli attacchi blandi e improvvisati, cioè alla violenza fisica di calci, spallate e strappi. Queste porte blindate sono adatte all’uso come caposala di magazzini e cantine condominiali.


Le porte blindate RC2 sono pensate per resistere agli scassinatori che usano attrezzi semplici, come cacciavite o tenaglie, per forzare le serrature.
Le porte blindate RC3 resistono ai ladri esperti muniti di piedi di porco. Possono andar bene per gli appartamenti condominiali solo se presente un portone principale o un portinaio.
Le porte blindate RC4 respingono gli scassinatori esperti che utilizzano strumenti specifici come il trapano portatile. Vanno bene per le soluzioni abitative indipendenti, le villette o gli appartamenti in condominio che presentano un alto rischio.
Le porte blindate RC5 sono concepite per resistere a scassinatori di livello e sono la protezione ideale per attività commerciali come le gioiellerie e le banche.
Le porte blindate RC6 sono le più resistenti e vengono non a caso utilizzate negli ambienti militari e nelle ambasciate.